chi siamo?

Cicles Magazine è una rivista di cultura online.

Cicles: /tſi’klεs/ sost. neut. 1. der. da chiclets, dall’ing. chewing gum, nell’uso reg. piemontese: gomma da masticare.

Nasce come blog nel 2019 e dopo un anno inizia ad ospitare contributi di diversə autorə. Nel settembre 2020 si forma una piccola redazione sperduta nell’hinterland torinese e inizia un lavoro di sperimentazione e auto formazione nel giornalismo culturale. L’obbiettivo è raccontare il presente e il futuro attraverso l’analisi dei prodotti culturali contemporanei. Abbiamo scelto di abbracciare la complessità del reale e volgere lo sguardo ai cultural studies, come punto di partenza per un percorso di ricerca originale.

Oltre all’ordinaria pubblicazione di due articoli a settimana ci impegniamo nella realizzazione di approfondimenti multidisciplinari chiamati Objects:

#0 Nolan
#1 Queer
#2 DarkTech

Redazione

editor: Pauldavid Ligorio, Giulia Sopegno

grafiche: Alberto Caresio

web: Pauldavid Ligorio

support: Jacopo Sanna, Mattia Montenegro

Autorə

Pauldavid Ligorio, Uriel Percyfal Tiogeneit, Giulia Sopegno, Crista Neculai, Marco Trimarchi, Alberto Caresio, Jacopo Sanna, Edi Guerzoni, Giuliano Comoglio, Chiara Caforio, Alessandro Aimone Cat, Andrea Bruno Millais, Rosa Barone, Cecilia Pascucci, Livio Pareschi, Daniele Mussa, Ernesto Bosio,

Dicono di noi:

"Top shit magazine"
"Una nuova rivista queer e hyper-pop, come una chewing gum Con uno sguardo rivolto ai cultural studies e uno alla cultura queer, Cicles Magazine nasce nell'ultimo quarto del 2020 con l'intenzione di spalancare una finestra interattiva sulla contemporaneità, per indagarne i costumi e le intenzioni"
"Cicles Magazine è un progetto giovanissimo in cui penne altrettanto giovani, fresche e attente si sono incontrate e sono riuscite a dare alla luce una redazione di menti assai brillanti e di un’energia travolgente"

Seguici su: