objects queer

Objects è una rubrica di approfondimento monotematico curata da Cicles Magazine, Objects#1 è dedicato al mondo Queer. Questo termine, che può essere tradotto con strano o eccentrico, è utilizzato da una vasta comunità di persone che non vogliono riconoscersi nella canonica distinzione uomo/donna.

L’occasione è di abbracciare la differenza e acquisire consapevolezza e familiarità con tematiche talvolta ostracizzate dai media mainstream. Tra artisti unici, opere letterarie avanguardiste e variopinti concetti, abbiamo tracciato una piccola mappa incompleta per raccontarvi le cronache da una società che cambia. 

L’approfondimento si svolge dal 12/10/2020 al 12/01/2021

Scopri come collaborare!

In copertina un’illustrazione realizzata da eddie_leg

CONSUMO

Nell’ultimo secolo il rosa è stato strumentalizzato per rinforzare la differenza tra il genere maschile e femminile. Poi, è arrivato il Millennial Pink. Ma qual è la percezione attuale di questo colore? E qual è la storia che ha portato a vedere il rosa come un colore da donna?

Edi Guerzoni

CINEMA

Pellicola del 1975 diretta da Bryan Forbes e tratta da un romanzo di tre anni prima, La fabbrica delle mogli offre una critica alla androcratica società contemporanea dei consumi.

Marco Trimarchi

NEW MEDIA

Alok Vaid-Menon, o più semplicemente Alok, è una persona non-binaria che scrive poesie, le recita nelle sue performance, crea le sue linee di moda e parla in pubblico per una sola finalità: distruggere la normatività occidentale del genere.

Edi Guerzoni

NEW MEDIA

Tra i tanti illustratori che popolano il mondo di Instagram, Wednesday Holmes e Cute Brute ci aiutano a conoscere meglio la comunità queer. I due artisti, che si riconoscono in tale “termine-non etichetta”, danno libero sfogo alla propria creatività e aiutano a riflettere sulle questioni di genere.

Rosa Barone

MUSICA

Prima di David Bowie e dei Queen le band usavano solo chitarre e batterie, ma poi hanno cominciato a suonare le immagini e cantare la politica. Alla fine, hanno percosso anche le nostre coscienze. Ed è cambiato tutto.

Giuliano Comoglio

LIBRI

Manifesto controsessuale di Preciado e Femmine di Long Chu sono i capofila di alcune letture per lanciare lo sguardo oltre il gender e svilupparne una critica al dispositivo di potere più antico dell’occidente: il patriarcato. 

Giulia Sopegno

CINEMA

Era il 1976 quando la ABC, storica emittente televisiva statunitense, introduceva nella sua programmazione una nuova fortunata serie, destinata ad influenzare la cultura e l’immaginario pop dei decenni a seguire: Charlie’s Angels.

Chiara Caforio

MUSICA

Il racconto di quando Arca si esibì per due volte nello stesso anno in Italia e della sua elettronica cyber-femminista in costante mutazione.

Pauldavid Ligorio

MUSICA

Achille Lauro è tra i pochi artisti noti al grande pubblico italiano capace di portare avanti una critica sociale utile per abbattere le categorizzazioni di genere. In questo articolo si prende in esame il suo ultimo 1969 Achille Idol Rebirth da un puntro di vista iconografico.

Alessandro Aimone Cat

LIBRI

Consigli di letture per compiere transizioni e viaggi spaziali, Paul Beatriz Preciado e Jeffrey Eugenides. Una mappa per guardare oltre le categorie di genere alla scoperta del proprio sé. Prosegue il breve percorso letterario per liberare l’identità cominciato qui.

Giulia Sopegno