Chiusura della mostra. Sabato @Club to Club / day_by_day _reportage 4/5

Si è chiusa con l’attesissima serata di sabato al lingotto l’edizione 2019 di Club to Club. In questo articolo un breve riepilogo sull’accaduto, nei limiti tecnici che una piccola testata emergente come cicles!_M necessariamente presenta. Proprio come per la serata di venerdì (qui) il racconto sarà parziale.

Leggi tuttoChiusura della mostra. Sabato @Club to Club / day_by_day _reportage 4/5

Pink Friday! Club to Club 19 / day_by_day

Pink Friday per la prima serata di Club to Club 2019 (1/11/19) rigioca la formula ormai consolidata da qualche anno: colossi dell’industria camminano al fianco delle novità musicali più bizzarre, unendosi in una danza coerente per soddisfare il palato di un pubblico eterogeneo. Quel che segue è un breve resoconto della serata. Non avendo chi scrive il dono dell’ubiquità ascoltare ogni set è stato impossibile, eppure la galleria d’artisti è stata talmente varia da potersi ritenere soddisfatti.

Leggi tuttoPink Friday! Club to Club 19 / day_by_day

Holly Herndon e Spiritual Sauna. Dittico d’apertura (Club to Club / day_by_day) _reportage 2/5

Entusiasmante dittico di artisti per la seconda serata di #C2C2K19. La serata parte con un dj set di Visible Cloacks a tema ambient giapponese, new age music del decennio ‘80s/’90s. Selezione interessante in attesa dell’inizio vero e proprio[1].

Leggi tuttoHolly Herndon e Spiritual Sauna. Dittico d’apertura (Club to Club / day_by_day) _reportage 2/5

Apertura all’insegna della cultura urbana con slowthai e WAT (Club to Club / day_by_day) / Reportage 1/5

Inizia con questo articolo il reportage su Club to Club festival 2019. L’obbiettivo di cicles!_Magazine è di raccontare le performance degli artisti e mettere in luce le realtà di cui l’affermato festival si compone. Riteniamo che questo approfondimento sia fondamentale per il semplice motivo che il festival, nel corso degli anni, sia riuscito a diventare uno dei principali appuntamenti per gli appassionati di musica, arti e cultura urbana. Ma soprattutto un’occasione fondamentale di ascolto, escapismo dalla rete, momento d’incontro e condivisione sincera.

Leggi tuttoApertura all’insegna della cultura urbana con slowthai e WAT (Club to Club / day_by_day) / Reportage 1/5

Holly Herndon / PROTO

L’ultimo lavoro di Holly Herndon “PROTO” (4AD, 2019, 44’) entra immediatamente tra gli album più significativi degli ultimi anni. Dopo essere stata considerata la paladina della musica hi-tech con l’uscita di “Platform” (4AD, RVNG Intl., 2015) Holly Herndon dimostra che l’utilizzo dell’intelligenza artificiale Spawn nel processo di creazione della sua musica non è un mero accessorio. Ma anzi, il punto nevralgico dei temi e dei sentimenti che l’autrice mette in campo. “PROTO” è la storia di un simbionte che vive esclusivamente in relazione alla sua creatrice. 

Leggi tuttoHolly Herndon / PROTO

Lorenzo Senni e il voyeurismo musicale in “Persona”

Quando s’incontra un album come “Persona” difficilmente se ne può uscire indenni e si è costretti in qualche modo a riformattare un paio di d’idee nella propria testa. Lorenzo Senni è chiaramente tra gli autori che meritano la possibilità di essere guardati con la lente d’ingrandimento, o ancor meglio, da una fessura attraverso il muro, per provare sulla propria pelle l’inebriante sensazione del voyeurismo. Torniamo indietro di qualche anno!

Leggi tuttoLorenzo Senni e il voyeurismo musicale in “Persona”

L’astratto parco divertimenti dei Battles

Battles sono attivi da una quindicina d’anni, hanno pubblicato quattro dischi e girato tutto il mondo; eppure anche le riviste specializzate, sia che affrontino l’argomento ‘musica elettronica sperimentale’, sia che si occupino di musica più ‘tradizionale’, come il Rock and Roll e quant’altro, non riescono a collocare la band in nessun canone, nessuna etichetta, nessuna definizione; e per questo nessuno è disposto, a quanto sembra, a prendersi l’onere di raccontare chi siano, che cosa facciano e provare a descrivere cosa trasmetta la loro musica. In questo articolo si cercherà di dare una prospettiva che riesca a mettere insieme alcuni elementi d’interpretazione del loro astratto parco divertimenti sonoro.

Leggi tuttoL’astratto parco divertimenti dei Battles

The Comet Is Coming alla conquista dell’immaginario contemporaneo

Autore:Fabrice Bourgelle

The Comet Is Coming sono tra gli artisti più attesi che si esibiranno all’edizione del 2019 di Club To Club (Torino – 30 Ottobre / 03 Novembre). Il trio si è imposto negli ultimi anni sulla scena jazz londinese e sono stati definiti i legittimi eredi di Sun Ra, personaggio che, dagli anni 50 fino alla morte avvenuta nel 1993, ha profondamente scolpito l’immaginario musicale jazz con il suo racconto fantascientifico del cosmo. Ma chi sono The Comet Is Coming? Da dove provengono? E perché stanno causando il collasso di un intero immaginario? 

Leggi tuttoThe Comet Is Coming alla conquista dell’immaginario contemporaneo