Christopher Nolan Carnet

Numero zero / Christopher Nolan. Il falsario del cinema – Editoriale

Cosa succede a Cicles Magazine? Il mese di settembre è un punto di partenza concreto per il progetto. A fianco della consueta pubblicazione di articoli sul cinema, la musica e il consumo, questo mese Cicles Magazine si concentrerà sulla filmografia di Christopher Nolan, in occasione dell’uscita al cinema di Tenet. Abbiamo preparato un carnet di articoli dal titolo “Il falsario del cinema” in cui analizziamo le sue pellicole più significative. Inoltre, esce il numero Zero cartaceo della rivista.

Interrogare il falso

Personaggio d’élite nel cinema di consumo hollywoodiano, si è deciso di paragonare il regista a un falsario. Questa figura è presente in maniera esplicita in Inception ed è possibile ritrovarla, sotto diverse forme, in quasi tutte le sue opere. Infatti, l’imbroglio, la contraffazione e l’inganno sono le colonne portanti della sua poetica. Secondo questa lettura, la stratificazione di paradossi, teorie scientifiche e formule matematiche presenti nel suo cinema non sono altro che icone concettuali, funzionali a intrecci narrativi pensati per coinvolgere e stordire il pubblico.

Per quanto un film come Tenet possa essere più o meno di gradimento al pubblico, è chiaro che l’uscita di un film di Nolan è un evento culturale di enorme portata e dunque imprescindibile per ogni appassionato di cinema là fuori. Alla luce delle sue ultime idee messe in campo, trovate una rilettura di Following, in cui si scoprono elementi della Nouvelle Vague francese, gli aspetti più hauntologici e disturbanti di Memento e un’analisi dettagliata della colonna sonora di Interstellar, firmata Hans Zimmer. E molti altri scritti che vi invitiamo a scoprire!

N. ZERO

Il 13 Settembre saremo ospiti ad Anderground pres. Nella vecchia fattoria con uno stand partecipativo battezzato Open Air Office. Durante la giornata sarà disponibile il numero ZERO della rivista in formato cartaceo, in cui abbiamo raccolto gli articoli più interessanti già presenti sul sito e articoli inediti in anteprima, che ritroverete pubblicati online nei giorni a venire.

Lo zero non è un numero, o almeno, così ci dice la matematica. Eppure, nel nostro caso, lo zero rappresenta non solo un punto di partenza concreto, ma anche il più bel numero che possa esistere. Lo zero è la sperimentazione, il cominciamento di tutto e la ricerca stessa che alimenta queste pagine. Poiché la rivista è affamata di conoscenza, di cultura e di futuro, ci auguriamo che ZERO possa accompagnarci per tutto il tempo necessario a diventare UNO e tanti altri numeri.


EXTRA

Canet#1 Christopher Nolan, il falsario del cinema. (Tutti gli articoli)